Cosa sono le linee VoIP e come funzionano?

Bentrovati! Dopo aver chiarito che il primo gradino delle linee telefoniche è la linea analogica, il secondo è la ISDN (linea digitale) dobbiamo necessariamente passare oltre…

Sì,  perché anche se è ancora piacevole ascoltare Mozart oppure i Pink Floyd, non possiamo fermarci e dobbiamo guardare ai “giovani” e nel nostro caso il “giovane” sono le linee VoIP … che voi tutti conoscete di nome, ma quanti di fatto ?

La prima cosa da chiarire è che le linee analogiche e le linee ISDN non esistono più!
Ormai sono come le case ed i saloon nei film Western di Cinecittà: dietro c’è dell’altro! Oggi tutta la comunicazione telefonica fissa e mobile è veicolata tramite tecnologie VoIP.

Però, come al solito, l’uomo spinge il suo progresso in avanti e poi pian piano lo raggiunge con timore, per esempio Fastweb porta il VoIP da sempre fino al Router, ma poi le aziende chiedono le uscite analogiche oppure le porte ISDN… perché ? Ora cerco di spiegarlo.

Torniamo al termine VoIP che significa Voce su Protocollo Internet (Voice over IP), e che significa che la voce telefonica che passa sulla connessione dati.

L’apparecchio telefonico (Microfono) manda la voce su un dispositivo / software che lo digitalizza in pacchetti dati (quindi trasforma la voce in numeri binari 0 e 1) e attraverso la rete (LAN rete locale o WAN internet) li spedisce da qualche parte dove altri dispositivi / software, vengono decodificati in segnali analogici elettrici che fanno vibrare l’altoparlante in modo che un umanoide possa interagire (alla fine oltre i bit sempre un’orecchia ed una bocca dobbiamo usare… almeno fino ad oggi).

Quindi, capirete da soli che, ove si usassero dispositivi VoIP (Centralini, Telefoni IP, Software su PC e periferiche USB, etc), non “servirebbe” inserire prese “primitive” Analogiche RTG o ISDN  perfettamente inutili, costose e suscettibili di guasti. Sarebbe sufficiente un telefono oppure un centralino VoIP.

Nel prossimo BLOG scendiamo in campo nel pratico …

Buo… Buon … Lav…. Lavoro ! (l’ho scritto in VoIP poi Vi spiego il perché !)

Maurizio Molinari